Aspettando Natale!

Aspettando Natale!
Scarica il PDF









  • 6
  •  
  •  
  •  
Aspettando Natale!
3.8 (75%) 4 vote[s]

Il Natale è ormai vicino!

Questo lavoro è adatto ad una classe quinta, trovate anche il file PDF.

CANZONE D’INVERNO
E nevica nevica.
Sospese nel cielo
non sono le piume
di un cigno che danza?
Lui vive nascosto
lassù tra le nubi,
nei morbidi laghi
si lascia cullare,
si tuffa, risale,
poi scuote le ali.
E nevica nevica
piume d’argento
lasciate cadere
al soffio del vento.
  E. Speciale

E’ NATALE
È Natale ogni volta
che sorridi a un fratello
e gli tendi la mano.
È Natale ogni volta
che rimani in silenzio
per ascoltare l’altro.
È Natale ogni volta
che permetti al Signore
di rinascere per donarlo agli altri.
                                                             Madre Teresa di Calcutta
Sulla strada di Betlemme
Era inverno.
Soffiava il vento della steppa.
Freddo aveva il neonato nella grotta
sul pendio del colle.
L’alito del bue lo riscaldava.

Animali domestici stavano nella grotta;
sulla culla vagava un tiepido vapore.
Dalle rupi guardavano
assonnati i pastori
gli spazi della mezzanotte.

E lì accanto
sconosciuta prima di allora,
più modesta di un lucignolo
alla finestrella del capanno,
tremava una stella
sulla strada di Betlemme.
   B. Pasternak

L’autore di questa ultima poesia è uno scrittore russo conosciuto per aver scritto “Il dottor Zivago”. Nel 1958 gli fu assegnato il premio Nobel per la letteratura.

Il poeta con la sensibilità del suo animo, sa trovare le parole giuste per trasformare in poesia ogni momento della vita, gli stati d’animo, le sensazioni e le emozioni, che sono comuni a tutti gli uomini. Egli sa guardare la realtà e la storia con occhi diversi e sa parlare al cuore di ognuno di noi.

ANALISI DELLE POESIE

Le tre poesie sono molto diverse tra loro.

Nella poesia “Canzone d’inverno” la neve viene paragonata ad un cigno che danza lasciando cadere piume d’argento al soffio del vento.
Ci trasmette un’idea di silenzio, di pace, di candore.

La poesia di Madre Teresa è quasi un invito a cercare il Natale dentro di noi ogni giorno della nostra vita e a donarlo a chi ci sta accanto.

Nell’ultima poesia l’immagine della natività è resa quasi reale. E’ come se guardassimo un dipinto dove ogni personaggio ha un ruolo preciso: il bue scalda il neonato, i pastori vegliano e la stella indica la strada per Betlemme.

Scegli una delle tre poesie, fai la parafrasi e imparala a memoria.

 

Scivi un Commento

Navigando tra queste pagine, esprimi il tuo consenso all'utilizzo dei cookies. Maggiori Info

Un cookie è una piccola quantità di dati inviati al tuo browser da un server web e che vengono successivamente memorizzati sul disco fisso del tuo computer. Il cookie viene poi riletto e riconosciuto dal sito web che lo ha inviato ogni qualvolta effettui una connessione successiva. Come parte dei servizi personalizzati per i suoi utenti, il nostro sito utilizza dei cookie per memorizzare e talvolta tenere traccia di alcuni dei dati personali forniti dagli utenti stessi.

Ti ricordiamo che il browser è quel software che ti permette di navigare velocemente nella Rete tramite la visualizzazione e il trasferimento delle informazioni sul disco fisso del tuo computer. Se le preferenze del tuo browser sono settate in modo da accettare i cookie, qualsiasi sito web può inviare i suoi cookie al tuo browser, ma – al fine di proteggere la tua privacy – può rilevare solo ed esclusivamente quelli inviati dal sito stesso, e non quelli invece inviati al tuo browser da altri siti.

Per maggiori informazioni sui cookies, visita questo sito.

Chiudi