AUTUNNO IN CLASSE QUARTA

AUTUNNO IN CLASSE QUARTA
Scarica il PDF









  • 18
  •  
  •  
  •  
  •  
AUTUNNO IN CLASSE QUARTA
5 (100%) 1 vote

Quest’anno per festeggiare la stagione autunnale  siamo partiti così…..

 

 

 

 

Ali di farfalle

Le foglie gialle si

staccavano lievi,

volteggiando per

l’aria come ali di

farfalle, e si posavano placidamente sulla siepe,

sulla ghiaia, ai piedi dei tronchi.

A volte era soltanto una che cadeva, poi, più lontano, quattro o cinque, poi venti,

trenta, cinquanta.

 

Scalpiccìo di fantasmi

Ascolta,

con un fruscio secco e lieve,

simile a scalpiccìo

di fantasmi che passano,

le foglie accartocciate

si staccano dagli alberi

e cadono.

A.Crapsey

 

 

Con un piccolo aiuto preso dal web, gli alunni hanno decorato così questi due testi che raccontano l’autunno

 

 

UNA PARTENZA RIMANDATA

Alcuni anni fa accadde a Milano un fatto insolito. Si era  all’ inizio di ottobre e l’estate sembrava non finisse mai: molte rondini si erano attardate nel partire. Una notte, all ’improvviso, il cielo si coprì di nuvole e cominciò a nevicare. Le rondini che vivevano alla periferia di Milano restarono immobili nei loro nidi, strette l’una all’altra per riscaldarsi. Ma, al mattino dopo, quando il capostormo diede l’ordine di levarsi in volo, si accorsero di avere le ali gelate: si alzarono di poco e poi ricaddero a terra tramortite. I veterinari appresero la notizia dalla radio e partirono subito. Raccolsero amorevolmente le rondini e, con una grande voliera mobile, le portarono nei loro ambulatori dove accesero stufette elettriche e praticarono massaggi alle zampine e alle ali intorpidite dal freddo. Dopo pochi giorni, l’aria tornò tiepida e si poterono riaprire le finestre. I capi allora, diedero gli ordini per la partenza e, finalmente, lo stormo si levò sfrecciando nel cielo.

Paulesu Quercioli, Le fate amiche della luna, Giunti Marzocco

 

Rispondi alle domande:

1)Come mai le rondini all’inizio di ottobre non erano ancora partite?

2)Che cosa accadde quando provarono ad alzarsi in volo?

3)Che cosa fecero i veterinari quando appresero la notizia?

 

 

Abbiamo, in seguito, analizzato l’opera di Paul Cézanne  “Natura morta con frutta”

ANALISI DELL’OPERA

Nel dipinto “Natura morta con frutta” il pittore Paul Cézanne mette in evidenza il contrasto fra i colori luminosi della frutta e quelli opachi dello sfondo.

  • Quali colori prevalgono?

Il giallo dei limoni, l’arancio delle arance, il beige del pane, il bianco del tovagliolo e della ciotola.

  • Il contrasto di colori che cosa rende più vivace?

La parte accesa e luminosa del quadro è resa più vivace dal contrasto dei colori.

  • Perché questa natura  morta fa pensare all’autunno?

Fa pensare all’autunno perché rappresenta frutti autunnali e i colori più accesi sono quelli propri della stagione autunnale.

 

Il momento della poesia….

 

Come è bello d’autunno il fogliame

Come è bello ora, molto più bello

seppur avviato a morire tra breve;

come è bello, mille volte più bello

che non a primavera o d’estate,

come è bello, d’autunno, il fogliame!

 

Quanta gioia vagare

lungamente tra i boschi,

vedere i vecchi alberi

che tutto l’antico splendore

esprimono. Che cosa vi accade

amici, che tanta gioia mi date?

 

Perché ogni vostra foglia

di tanta grazia si tinge?

 

C. Gezzelle

 

 

 

Gli alunni hanno svolto il lavoro con il sottofondo della sinfonia n 6 in fa maggiore op. 68 Pastorale di Ludwig van Beethoven.

 

Nel file trovate tutto il lavoro che è stato visionato sulla LIM.

 

 

 

 

 

Scivi un Commento

Navigando tra queste pagine, esprimi il tuo consenso all'utilizzo dei cookies. Maggiori Info

Un cookie è una piccola quantità di dati inviati al tuo browser da un server web e che vengono successivamente memorizzati sul disco fisso del tuo computer. Il cookie viene poi riletto e riconosciuto dal sito web che lo ha inviato ogni qualvolta effettui una connessione successiva. Come parte dei servizi personalizzati per i suoi utenti, il nostro sito utilizza dei cookie per memorizzare e talvolta tenere traccia di alcuni dei dati personali forniti dagli utenti stessi.

Ti ricordiamo che il browser è quel software che ti permette di navigare velocemente nella Rete tramite la visualizzazione e il trasferimento delle informazioni sul disco fisso del tuo computer. Se le preferenze del tuo browser sono settate in modo da accettare i cookie, qualsiasi sito web può inviare i suoi cookie al tuo browser, ma – al fine di proteggere la tua privacy – può rilevare solo ed esclusivamente quelli inviati dal sito stesso, e non quelli invece inviati al tuo browser da altri siti.

Per maggiori informazioni sui cookies, visita questo sito.

Chiudi