Accoglienza in classe quarta

Accoglienza in classe quarta

Annunci Quest’anno, per festeggiare il  rientro a scuola,  ho deciso di proporre ai miei alunni la realizzazione di un divertente e colorato libricino che abbiamo chiamato “Il libro che abbraccia le mie vacanze”. L’idea è del sito “la pappa dolce” e io l’ho modificato seguendo il tema delle vacanze. Ho tagliato tante strisce di carta bianca (ho usato la carta da pacchi) quanti sono i miei alunni, alte circa 13 cm. Seguendo la lunghezza della carta da pacco, ho piegato prima a metà, poi ancora e infine un’altra volta. Ho ripiegato le 10 pagine ottenute in modo da formare un libricino a fisarmonica. La prima pagina diventa la copertina del libro, sulla quale poi i bambini hanno incollato la sagoma di una delle loro mani ritagliata da un cartoncino colorato:               Apriamo il libricino: nelle due pagine seguenti i bambini hanno scritto, disegnato e colorato i nomi degli ambienti in cui hanno trascorso le loro vacanze.               Nella quarta pagina abbiamo incollato un foglio piegato su cui gli alunni hanno disegnato un momento felice trascorso nei mesi estivi. Hanno creato intorno al loro disegno una cornicetta incollando strisce di carta da regalo.     Quinta pagina: completamento di immagine.     Sulla pagina 6 hanno disegnato una cosa che hanno visto o vissuto e sulla pagina 7 un pixel art.         Le pagine 8 e 9 le abbiamo usate per creare un “explosion book”. Per capire come fare le giuste piegature del foglio, vi rimando al sito www.hellowonderful.com . Sul canale you tube trovate il video dei loro lavori con le spiegazioni, basta cercare Diy art explosion book.       L’altra manina che avevano precedentemente ritagliato va a chiudere il libricino.   E anche in classe quarta abbiamo iniziato l’anno divertendoci!            ...

Leggi Tutto

LABORATORIO SUI COLORI

LABORATORIO SUI COLORI

Annunci Per introdurre questo lavoro ho letto ai miei alunni la storia dell’Arcobalena   Riflettendo sulla storia ascoltata abbiamo trovato tutti i colori presenti nei personaggi, poi ogni bambino ha raffigurato sul proprio Quaderno delle attività espressive  la parte della storia che gli è piaciuta di più. Abbiamo poi iniziato ad analizzarre i colori: I colori  vengono classificati in primari, secondari, terziari, complementari. I colori primari  sono i colori di base dai quali si ottengono, mescolandoli, tutti gli altri. Questi colori sono i mattoni di tutti i colori e sono considerati “assoluti” perché non si possono ottenere con nessuna mescolanza.  Sono il rosso, il blu e il giallo . Sul quaderno con le tempere abbiamo disegnato 3 grosse macchie  usando i colori primari. Poi con i pennarelli rosso, blu e giallo abbiamo realizzato il nostro cartellone.     I colori secondari  si ottengono mescolando due colori primari. Giallo + Rosso = Arancione Giallo + Blu = Verde Rosso + Blu = Viola Ogni coppia di colori primari genera un colore secondario . I 6 colori fondamentali della  ruota dei colori , uniti al bianco e nero, sono gli unici colori disponibili in natura . Tutti gli altri colori non sono altro che una versione più o meno accesa e più o meno chiara di questi colori. Sul quaderno, sempre usando le tempere, abbiamo unito i due colori primari per ottenere i colori secondari. Per la realizzazione del cartellone abbiamo usato un’immagine doppia, riflessa, una parte è stata colorata usando i colori primari e l’altra parte corrispondente invece è stata colorata usando i colori secondari.   Dal punto di vista percettivo, i colori si dividono in due grandi categorie: – i colori caldi: tutta la gamma dal giallo al rosso, compresi i rossi che sfumano verso il viola – i colori freddi: dal verde all’azzurro al violetto. Questa divisione si basa su sensazioni psicologiche che ciascun colore stimola nella nostra mente o dal tentativo di assimilare i colori alle sensazioni, oppure perché, in natura, le cose calde hanno colori caldi (il fuoco e il sole) mentre le cose fredde o fresche hanno colori freddi (l’acqua, il ghiaccio, l’erba). l contrasto tra colori caldi e colori freddi è sempre suggestivo e nasce dall’avvicinamento di due colori. Per realizzare il nostro cartellone, questa volta abbiamo usato le matite colorate, scegliendo con attenzione i colori .   I COLORI ACROMATICI...

Leggi Tutto

IL CUORE SUL BANCO

IL CUORE SUL BANCO

Annunci Quest’anno uno dei progetti legati alla biblioteca comunale riguardava l’incontro con l’autore e per le classi seconde era prevista la partecipazione di Fiammetta Segala che avrebbe presentato il suo libro “Il cuore sul banco”. Per prepararci a questa iniziativa ho letto loro alcune filastrocche del libro e tra tutte abbiamo scelto “Diverso da chi” per soffermarci sulle diversità, capacità e qualità di ognuno di noi. Con gli acquerelli abbiamo colorato i petali di un fiore, che ho reperito sul web e preparato poi in fotocopia.   All’interno del fiore ogni bambino ha disegnato se stesso.   Poi abbiamo riunito tutti i fiori per fare il nostro cartellone....

Leggi Tutto

Natale 2016

Natale 2016

Annunci Tempo fa mi hanno regalato questi “fusi” (non so se è il termine corretto!) che ho conservato in attesa di un’idea ….   e l’idea è arrivata ! Ecco come sono stati trasformati questi “coni” di cartone: per prima cosa li abbiamo colorati usando la tempera dorata   mi sono “procurata” 24 palline di polistirolo e le abbiamo ricoperte di gesso e una volta asciutte di tempera rosa. Abbiamo usato il gesso per fare aderire bene la tempera rosa.   Ho ritagliato 24 cuori dal cartoncino dorato e usando colla e brillantini li abbiamo fatti diventare splendide ali per i nostri angioletti.   Da alcuni fogli di carta regalo natalizia e con l’aiuto della big shot ho ricavato tanti fiori e fiocchi di neve che abbiamo usato per decorare il corpo degli angioletti.   Un po’ di lana gialla è servita per i capelli   Infine ho assemblato tutte le parti usando la pistola della colla a caldo, dipinto occhi e bocca con i pennarelli indelebili e creato una graziosa aureola con del filo dorato stellato. Questo è il risultato:                       Abbiamo poi preparato i biglietti da aggiungere al lavoretto, da un’idea presa dal web.                ...

Leggi Tutto

SHAUN, VITA DA PECORA

SHAUN, VITA DA PECORA

Annunci Martedì pomeriggio ho proposto ai miei alunni di classe seconda la visione di alcuni episodi di “Shaun, vita da pecora”. La serie è prodotta con la tecnica in stop-motion e racconta la vita di una piccola fattoria della placida campagna inglese, vivacizzata dall’intraprendenza della pecora Shaun, che coinvolge le altre pecore e gli animali da cortile in sempre nuove avventure, con la complicità del cane da pastore Bitzer, che dovrebbe mantenere l’ordine e invece spesso si fa coinvolgere dalle idee di Shaun, e la totale inconsapevolezza dell’allevatore, che non ha alcuna idea di quanto accada nella sua fattoria, anche perché una fortissima miopia spesso gli confonde la percezione della realtà. La protagonista Shaun è una pecora fuori dal comune, che non solo “non segue il gregge”, ma anzi lo guida ogni giorno in nuove avventure, cacciandosi spesso nei guai a causa della propria curiosità e intraprendenza, ma risolvendoli anche grazie alla propria intelligenza e all’aiuto del gregge. Il giovedì poi abbiamo costruito la pecora Shaun con cartoncino nero e cotone e questo è il risultato:   Nel file PDF trovate la sagoma che ho usato sul cartoncino nero. Ogni bambino ha lavorato con due sagome, una volta ricoperta bene Shaun con il cotone ho incollato le due parti inserendo all’interno un abbassalingua per creare la marionetta....

Leggi Tutto

OCCHIO AL SEGNO!

OCCHIO AL SEGNO!

Annunci Trovato sul web! Ho realizzato questo simpatico segnalibro per i miei alunni.   Ho usato gli abbassalingua, occhietti di plastica e un pennarello indelebile nero. Dietro ho incollato una strisciolina di washi tape: E speriamo che nessuno perda più il segno!          ...

Leggi Tutto

Navigando tra queste pagine, esprimi il tuo consenso all'utilizzo dei cookies. Maggiori Info

Un cookie è una piccola quantità di dati inviati al tuo browser da un server web e che vengono successivamente memorizzati sul disco fisso del tuo computer. Il cookie viene poi riletto e riconosciuto dal sito web che lo ha inviato ogni qualvolta effettui una connessione successiva. Come parte dei servizi personalizzati per i suoi utenti, il nostro sito utilizza dei cookie per memorizzare e talvolta tenere traccia di alcuni dei dati personali forniti dagli utenti stessi.

Ti ricordiamo che il browser è quel software che ti permette di navigare velocemente nella Rete tramite la visualizzazione e il trasferimento delle informazioni sul disco fisso del tuo computer. Se le preferenze del tuo browser sono settate in modo da accettare i cookie, qualsiasi sito web può inviare i suoi cookie al tuo browser, ma – al fine di proteggere la tua privacy – può rilevare solo ed esclusivamente quelli inviati dal sito stesso, e non quelli invece inviati al tuo browser da altri siti.

Per maggiori informazioni sui cookies, visita questo sito.

Chiudi