I TESTI NARRATIVI

I TESTI NARRATIVI
 Scarica il PDF









  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
I TESTI NARRATIVI
5 (100%) 3 votes

Lavoro sull’analisi del testo narrativo, comprensione e divisione in sequenze.

IL BAMBINO CHE VOLEVA LE STELLE

Un bambino che aveva paura del buio voleva prendere le stelle e metterle attorno al suo letto. La prima sera va alla finestra e allunga il braccio, ma le stelle sono troppo in alto. La seconda sera si mette le molle sotto i piedi e fa dei salti, ma non riesce nemmeno a toccarle. La terza sera mette la scala sulla terrazza, vi sale sopra e con il retino cerca di prenderle. Niente. La quarta sera fa partire il suo aeroplanino telecomandato ma quello vola in alto e torna senza stelle. Allora la quinta sera il bambino apre il libro delle favole, ne esce il tappeto volante, vi sale sopra e sale verso le stelle. E quando scende giù le stelle lo accompagnano, restano tutta la notte intorno al suo letto e il bambino non ha più paura del buio.

 

Rispondi alle domande in modo corretto e completo:

1) Chi è il protagonista della storia?

2) Di che cosa aveva paura il bambino?

3) Cosa voleva fare il bambino?

4) Cosa fa la terza sera?

5) Con che cosa raggiunge le stelle il bambino?

6) Come si conclude la storia?

 

Dividiamo il brano in sequenze

 

IL BAMBINO CHE VOLEVA LE STELLE

1

Un bambino che aveva paura del buio voleva prendere le stelle e metterle attorno al suo letto.

2

La prima sera va alla finestra e allunga il braccio, ma le stelle sono troppo in alto.

3

La seconda sera si mette le molle sotto i piedi e fa dei salti, ma non riesce nemmeno a toccarle.

4

La terza sera mette la scala sulla terrazza, vi sale sopra e con il retino cerca di prenderle. Niente.

5

La quarta sera fa partire il suo aeroplanino telecomandato ma quello vola in alto e torna senza stelle.

6

Allora la quinta sera il bambino apre il libro delle favole, ne esce il tappeto volante, vi sale sopra e sale verso le stelle.

E quando scende giù le stelle lo accompagnano, restano tutta la notte intorno al suo letto e il bambino non ha più paura del buio.

 

Illustra con 6 disegni i momenti principali della storia e scrivi sotto ciascuno una breve frase che li spieghi.

 

 

 

 

 

 

Evidenziamo le parti del testo narrativo

IL BAMBINO CHE VOLEVA LE STELLE

Un bambino che aveva paura del buio voleva prendere le stelle e metterle attorno al suo letto.

La prima sera va alla finestra e allunga il braccio, ma le stelle sono troppo in alto. La seconda sera si mette le molle sotto i piedi e fa dei salti, ma non riesce nemmeno a toccarle. La terza sera mette la scala sulla terrazza, vi sale sopra e con il retino cerca di prenderle. Niente. La quarta sera fa partire il suo aeroplanino telecomandato ma quello vola in alto e torna senza stelle. Allora la quinta sera il bambino apre il libro delle favole, ne esce il tappeto volante, vi sale sopra e sale verso le stelle.

E quando scende giù le stelle lo accompagnano, restano tutta la notte intorno al suo letto e il bambino non ha più paura del buio.

 

Le storie …. i racconti …. le narrazioni

LA STRUTTURA DEI TESTI NARRATIVI

I testi narrativi sono i racconti, le storie, che ci piace ascoltare, leggere. Una caratteristica dei testi narrativi è la presenza di fatti che succedono uno dopo l’altro, sono cioè FATTI IN SUCCESSIONE.

I testi narrativi hanno una struttura:

INTRODUZIONE cioè LA SITUAZIONE INIZIALE:

inizia la storia, vengono presentati i personaggi principali, il luogo e il tempo della storia.

SVILUPPO DELLA VICENDA cioè LO SVOLGIMENTO, LA PARTE CENTRALE:

si raccontano i fatti in successione, a volte si esprimono emozioni, ci sono descrizioni, i tempi e i luoghi possono cambiare.

CONCLUSIONE, cioè LA PARTE FINALE:

è il finale del racconto, la storia è conclusa.

 

Scivi un Commento

Navigando tra queste pagine, esprimi il tuo consenso all'utilizzo dei cookies. Maggiori Info

Un cookie è una piccola quantità di dati inviati al tuo browser da un server web e che vengono successivamente memorizzati sul disco fisso del tuo computer. Il cookie viene poi riletto e riconosciuto dal sito web che lo ha inviato ogni qualvolta effettui una connessione successiva. Come parte dei servizi personalizzati per i suoi utenti, il nostro sito utilizza dei cookie per memorizzare e talvolta tenere traccia di alcuni dei dati personali forniti dagli utenti stessi.

Ti ricordiamo che il browser è quel software che ti permette di navigare velocemente nella Rete tramite la visualizzazione e il trasferimento delle informazioni sul disco fisso del tuo computer. Se le preferenze del tuo browser sono settate in modo da accettare i cookie, qualsiasi sito web può inviare i suoi cookie al tuo browser, ma – al fine di proteggere la tua privacy – può rilevare solo ed esclusivamente quelli inviati dal sito stesso, e non quelli invece inviati al tuo browser da altri siti.

Per maggiori informazioni sui cookies, visita questo sito.

Chiudi