Natale 2016

Natale 2016

Annunci Tempo fa mi hanno regalato questi “fusi” (non so se è il termine corretto!) che ho conservato in attesa di un’idea ….   e l’idea è arrivata ! Ecco come sono stati trasformati questi “coni” di cartone: per prima cosa li abbiamo colorati usando la tempera dorata   mi sono “procurata” 24 palline di polistirolo e le abbiamo ricoperte di gesso e una volta asciutte di tempera rosa. Abbiamo usato il gesso per fare aderire bene la tempera rosa.   Ho ritagliato 24 cuori dal cartoncino dorato e usando colla e brillantini li abbiamo fatti diventare splendide ali per i nostri angioletti.   Da alcuni fogli di carta regalo natalizia e con l’aiuto della big shot ho ricavato tanti fiori e fiocchi di neve che abbiamo usato per decorare il corpo degli angioletti.   Un po’ di lana gialla è servita per i capelli   Infine ho assemblato tutte le parti usando la pistola della colla a caldo, dipinto occhi e bocca con i pennarelli indelebili e creato una graziosa aureola con del filo dorato stellato. Questo è il risultato:                       Abbiamo poi preparato i biglietti da aggiungere al lavoretto, da un’idea presa dal web.                ...

Leggi Tutto

FILASTROCCHIAMO?

FILASTROCCHIAMO?

Annunci UNA RACCOLTA DI FILASTROCCHE  E POESIE UTILI PER VARIE OCCASIONI.   ESTATE CHE COSA CI E’ RIMASTO Che cosa ci è rimasto di questa lunga estate? Un mazzo di bellissime cartoline illustrate; tante foto a colori con i monti alle spalle la tenda e la roulotte nei prati della valle; grani di sabbia in punta alla borsa da mare e una macchia di more che non si può lavare.   MADAMA ESTATE Madama Estate gira per il mondo e ritorna una volta all’anno, dopo aver percorso il mappamondo, per festeggiare il suo compleanno. Sulla testa ha un cappello color del cielo, a punta come quello di una fata, indossa un abito leggero come un velo, fattao di sole e di sabbia dorata. Quando lei viene, io sono contento e ho sempre tanta voglia di giocare. Nuoto nell’acqua, corro nel vento, e gioco con la sabbia in riva al mare. (C. Clément)   RAGAZZI Ragazzi! E’ dura la vita ora che la scuola è finita come facciamo senza studiare? Senza maestre da interrogare? C’eravamo appena abituati fare ogni giorno problemi e dettati e queste maestre sai cosa fanno? Chiudono le aule e se ne vanno! Per fortuna che sui gommoni puoi sempre fare le addizioni, meno male che in funivia puoi ripassare la geometria! E più ne ha, chi più ne metta, speriamo che le vacanze finiscano in fretta! (P. Russo)     ECCO L’ESTATE Quando la terra è calda e matura quando di sera cerco frescura quando la valle è piena d’oro e le cicale cantano in coro quando le gole sono assetate ecco l’estate   (R. Piumini)   SETTEMBRE SI TORNA A SCUOLA Dopo tre mesi di lunghe vacanze riapre la scuola! Riprendon le danze! Del resto d’estate chi mai non pensa a quanto è bello mangiare alla mensa? A quanto è comodo e rilassante veder tutti i giorni la nostra insegnante, che quando ci vede un po’ addormentati ci risveglia tutti a suon di dettati! Eppure tra noi davvero son pochi a non sconfiggerla con i videogiochi! Chissà cosa avrà mai di speciale per farci tornare dai monti e dal mare! AUTUNNO ARCOBALENO Questo autunno birichino si è vestito da Arlecchino. Si è agghindato di colori...

Leggi Tutto

UOVO DI PASQUA

UOVO DI PASQUA

Annunci Quest’anno l’idea per il lavoretto di Pasqua me l’ha data il sito progettoinfanzia.net  e sbirciando qua e là tra le proposte creative di Micol ho scelto di fare lavorare i miei alunni utilizzando un materiale un po’ strano…. la schiuma da barba. Ecco il procedimento: per prima cosa ho preparato le sagome dell’uovo utilizzando un cartoncino spesso; ho messo in una bacinella abbastanza larga da contenere l’uovo, un bel po’ di schiuma da barba; ho aggiunto della colla vinicola e ho mescolato delicatamente (io ho fatto un po’ a caso ma se volete le proporzioni giuste leggete i suggerimenti di Micol sul  sito); ho spruzzato a caso la tempera di vari colori e ho mescolato delicatamente con un bastoncino di legno; ogni bambino ha poi immerso nel composto il suo uovo schiacciando bene, ha sollevato poi la sagoma e questo è stato il risultato Abbiamo fatto poi asciugare bene . Per concludere il lavoretto abbiamo utilizzato il foglio di carta riciclata che avevamo realizzato in un precedente laboratorio… che è stato ritagliato usando la stessa sagoma e legato all’altro uovo con un bel nastrino. Buona Pasqua!  ...

Leggi Tutto

TI FACCIO UN REGALO

TI FACCIO UN REGALO

Annunci TI FACCIO UN REGALO Ti faccio un regalo per questo Natale. Qualcosa di raro, davvero speciale, ti regalo un abbraccio con tutto il mio affetto perchè il tuo Natale sia un giorno perfetto....

Leggi Tutto

IL GATTO INVERNO

IL GATTO INVERNO

Annunci Ai vetri della scuola, stamattina l’inverno strofina la sua schiena nuvolosa come un vecchio gatto grigio: con la nebbia fa i giochi di prestigio, e le case fa scomparire e ricomparire; con le zampe di neve imbianca il suolo e per coda ha un ghiacciolo… Sì, signora maestra, mi sono un po’ distratto: ma per forza con quel gatto, con l’inverno alla finestra che mi ruba i pensieri e se li porta in slitta per allegri sentieri. Invano io li richiamo: si saranno impigliati in qualche ramo spoglio; o per dolce imbroglio, chiotti, chiotti, fingon d’esser merli e passerotti. (G.Rodari, Filastrocche in cielo e terra, Einaudi)...

Leggi Tutto

GIANNI RODARI

GIANNI RODARI

Annunci IL POMPIERE Il pompiere per chi non lo sa, è un domatore di qualità. Il fuoco è feroce come un tigrotto: io lo addomestico in quattro e quattr’otto. Con la pompa gli faccio passare tutta la voglia di bruciare: te lo spengo come un lumino come la fiamma di un cerino. Mi preoccupa però un terribile falò, per il quale serve a poco l’accetta del vigile del fuoco: la guerra può incendiare il mondo da un polo all’altro in un secondo. Ma sapete che faremo? Tutti insieme lo spegneremo. Sarebbe bello da vedere: tutti gli uomini, un solo pompiere! L’OMBRELLO Filastrocca per quando piove: chi sta in casa non si muove, io che in casa dovento tetro esco e il tetto mi porto dietro… Un piccolo tetto di stoffa nera, con tante stecche messe a raggera. O che fenomeno simpatico vedere un tetto con il manico! Così me ne vado bello bello fischiettando sotto l’ombrello. FILASTROCCA DEL MARE A è l’ancora che tiene prigioniera la nave con le ferree catene; B è un grande bastimento che disegna nel turchino una strada d’argento; C è certo il comandante che studia la sua rotta sulle pagine dell’atlante; D è il diario di bordo che di mille viaggi serba i nomi e il ricordo; E è l’elica profonda che vorticosa gira e doma, e vince l’onda; F è il fumaiolo che in cielo traccia un nero capriccioso sentiero; G è il candido gabbiano bianca vela dell’aria, fratello dell’albatros e della procellaria; I è l’Italia con i suoi mari, con i suoi golfi turchini e le spiagge dove raccogli conchiglie e sassolini; L è un vento di libeccio, un vento di capricci che ti ruba il cappello e ti scompiglia i ricci. M è il marinaio, ha fatto il giro del mondo il suo sguardo acuto e gaio; N è il vecchio nostromo che tace e pensa e fuma la sua pipa di schiuma; O è l’oceano immenso, pastore di cavalloni, che spinge senza fine le sue greggi azzurrine; P è il porto operoso, dove la nave dorme il suo breve riposo; Q è il tuo quarto di guardia, o sentinella, all’erta, tu sola vegli adesso sopra e sotto coperta; R è...

Leggi Tutto

Navigando tra queste pagine, esprimi il tuo consenso all'utilizzo dei cookies. Maggiori Info

Un cookie è una piccola quantità di dati inviati al tuo browser da un server web e che vengono successivamente memorizzati sul disco fisso del tuo computer. Il cookie viene poi riletto e riconosciuto dal sito web che lo ha inviato ogni qualvolta effettui una connessione successiva. Come parte dei servizi personalizzati per i suoi utenti, il nostro sito utilizza dei cookie per memorizzare e talvolta tenere traccia di alcuni dei dati personali forniti dagli utenti stessi.

Ti ricordiamo che il browser è quel software che ti permette di navigare velocemente nella Rete tramite la visualizzazione e il trasferimento delle informazioni sul disco fisso del tuo computer. Se le preferenze del tuo browser sono settate in modo da accettare i cookie, qualsiasi sito web può inviare i suoi cookie al tuo browser, ma – al fine di proteggere la tua privacy – può rilevare solo ed esclusivamente quelli inviati dal sito stesso, e non quelli invece inviati al tuo browser da altri siti.

Per maggiori informazioni sui cookies, visita questo sito.

Chiudi